Premio Rudy Turturro

Il 2007 è stato l'anno del decennale della pubblicazione di Memorie di un cuoco d'astronave, di Massimo Mongai, vincitore del premio Urania Mondadori come miglior romanzo italiano di fantascienza del 1997 (ed oggi edito da Mursia).

Per l'occasione, RiLL ha bandito un premio dedicato al protagonista di quel libro, il cuoco d'astronave Rudy "Basilico" Turturro.
Un concorso, quindi, per racconti inediti, che avessero Rudy Turturro fra i protagonisti della storia, che doveva essere di fantascienza (umoristica e non).

Il premio è stato realizzato con la collaborazione di Massimo Mongai, creatore di Rudy Turturro e giurato di lungo corso del Trofeo RiLL.
L'iniziativa è stata inoltre supportata dalle Edizioni Il Foglio di Gordiano Lupi, altro amico e giurato del Trofeo RiLL.

Le iscrizioni si sono chiuse il 10 dicembre 2007, e 15 sono stati i lavori partecipanti.

Terminato il premio, è stata realizzata l'antologia del concorso, che la Robin Edizioni ha pubblicato nel novembre 2008.

La Guida Galattica dei Gourmet è stata presentata in anteprima - a cura di RiLL - durante la manifestazione Lucca Comics &  Games,  ed è ora disponibile in libreria, presso RiLL e presso l'editore.
Il volume contiene diciannove racconti, tutti "turturriani", scritti sia da autori professionisti che da esordienti.
Fra i racconti proposti, ovviamente, anche i sei selezionati come vincitori del premio Rudy Turturro.
Rimandiamo a un'altra pagina del sito per i dettagli sul libro, curato dal RiLLino Alberto Panicucci e da Massimo Mongai.

Per chi infine non conoscesse Rudy Turturro (cuoco di bordo, esploratore del cosmo e molto altro ancora...), diamo la parola a Massimo Mongai, per una breve descrizione del personaggio:

"Rudy Basilico Turturro è un giovane cuoco terrestre, che si imbarca sulla Muhmmeenh, un'astronave da spazio-fondo (cioè progettata per viaggi nello spazio profondo) come aiuto cuoco.
Il capocuoco di bordo ha però un infarto e deve rimanere a terra il giorno della partenza, così Rudy si trova a fare il capocuoco a tempo pieno, cioè a preparare menù completi per tutti i membri dell'equipaggio, i passeggeri umani e qualche passeggero non umano, se è il caso, dovendo affrontare tutti i problemi relativi ad eventuali tabù alimentari, allergie, idiosincrasie ideologiche e limiti fisici, sempre nel rispetto della Direttiva Alimentare Primaria: Non è permesso a nessun essere senziente di nutrirsi di corpi o parti del corpo o sottoprodotti di un corpo di un altro senziente, qualunque sia la sua forma (in buona sostanza, un rifiuto del cannibalismo).
Nell’arco della sua esperienza di viaggi e di cucina Rudy incontra molte specie e molti problemi, alimentari e non, da cui sempre esce con una soluzione gastronomico-alimentare.
Ha spesso per aiutante un computer di cucina che parla con accento francese, Chef."

(per completezza: i romanzi di cui Rudy Turturro è protagonista sono "Memorie di un cuoco d’astronave", Urania Mondadori, n° 1320/ 1997, poi Mursia, 2001, e "Memorie di un cuoco di un bordello spaziale", Robin Edizioni, 2003)


(la copertina del libro è di Giliola Chisté)