Quattro libri che vogliamo segnalare...

Negli ultimi tempi sono usciti diversi volumi che vedono protagonisti autori premiati o vincitori del nostro concorso. Visto che l’obiettivo di RiLL è dare spazio e slancio a chi scrive letteratura fantastica (e il Trofeo RiLL e le nostre antologie sono lo strumento scelto per raggiungere lo scopo), ci rallegriamo assai nel vedere che lo spazio e lo slancio si allargano, a favore di buoni amici di RiLL.
Eccoci quindi a segnalare qualche libro…

Crisis (ed. Della Vigna) è un’antologia di otto racconti inediti, uniti da un filo rosso: la narrazione della più grande e devastante crisi economica di tutti i tempi, quella... del 2014. Una crisi ormai passata, all’epoca in cui sono ambientate le storie che compongono il volume, ma non per questo dimenticata o neutralizzata nei suoi effetti.
Un’antologia, comunque, che parla soprattutto di rivincite, speranze, (ri)conquiste… anche per esorcizzare il tema della crisi economica che, invece, circonda tutti noi, oggi.
A curare il volume due vecchie conoscenze: Alberto Cola (che il Trofeo RiLL ha vinto nel 2004, e che poi ha coronato un lungo palmares di concorsi vinti con l’affermazione al premio Urania Mondadori) e Francesco Troccoli (che invece ha vinto SFIDA nel 2009, e a cui abbiamo dedicato la personale Domani Forse Mai). Fra gli autori ospitati nelle pagine del libro autrici da noi premiate come Giulia Abbate, Francesca Garello e Luigina Sgarro, giurati del Trofeo RiLL quali Donato Altomare e Andrea Angiolino, e infine anche Francesco Grasso e Gabriele Falcioni, con cui abbiamo collaborato per la Guida Galattica dei Gourmet.

L’uomo che volle farsi strega (ed. Homo Scrivens), invece, è l’antologia personale dedicata ai racconti umoristici (e non solo) di Francesca Garello, che noi RiLLini premiamo e pubblichiamo dal 2004.
Ecco quindi il giovane di Salem che vuole diventare strega e quindi si reca a Benevento per partecipare a un sabba (“Pari Opportunità”, vincitore del Trofeo RiLL nel 2005), il bravo medico alle prese con un informatico con dei sintomi stranissimi (“Case History”, terzo tre anni dopo), e la bibliotecaria del futuro così presa dal proprio lavoro da farne una missione dagli esiti imprevedibili (“Sistema Bibliografico Planetario”, premiato nell’ambito di SFIDA 2009).
Il volume propone diciotto racconti in tutto, di cui ben sette inediti.

La presentazione romana de L'uomo che volle farsi strega è in programma per venerdì 28 giugno, presso la libreria Nero su Bianco (via degli Spagnoli 25, in centro) dalle 19:00 in poi.

La roccia nel cuore (ed. Interlinea), è il romanzo di esordio della novarese Antonella Mecenero, le cui storie fantasy abbiamo imparato ad apprezzare dal XVIII Trofeo RiLL in avanti.
E' un giallo, ambientato ai giorni nostri, seppure fra i “protagonisti” figura un drago (come anche un gatto). Tutto comincia col suicidio di un adolescente, su cui indagano un compagno di classe e il nuovo parroco del paese, muovendosi fra piste sataniche e sospetti di pedofilia. Sullo sfondo, una tranquilla (?) cittadina poggiata sulle sponde verdi e nebbiose del Lago d’Orta, non lontano dal Lago Maggiore.

Infine, segnaliamo Lezioni sul Domani (ed. Castellovolante): una raccolta di racconti di fantascienza, firmati da Giulia Abbate & Elena Di Fazio, che abbiamo avuto il piacere di conoscere prima con il loro “I tempi cambiano, Nonna!” (che premiammo nel 2009, e che il volume giustamente ripropone) e poi “sul campo”, visto che sono il motore del blog-associazione letteraria Studio 83.
Dodici storie, scritte a quattro mani e non, per smentire il vecchio luogo comune che vede le donne poco portate per la fantascienza. Non è vero, almeno non oggi (e non diciamo “dopo questo libro” perché a Giulia ed Elena non serve reclame smaccata: son brave, e basta).

...e questo è tutto, gente!